Un'apocalisse nucleare trasforma la terra in un pianeta morto. Quattro famiglie sopravvivono sigillate dentro minirifugi scavati nel prato dietro casa. Improvvisamente cominciano a udire dei colpi battuti contro la pesante porta blindata che li separa dall'esterno, finché un inimmaginabile «coniglio» rosa penetra nel rifugio.


Inizio col dire una cosa:

BELLISSIMO

Con un ma, che non vi posso svelare per non spoilerare e riguarda il finale..un pò troppo lungo. Qui mi fermo

Ma godibile al 100 per cento, intrigante, ansiogeno. Se letto con lo spirito giusto vi fa salire quella sensazione di essere in pericolo che non trovavo in un libro da non so quanto tempo. Scritto bene anche se leggermente prolisso in alcune sezioni femminili (fosse stato scritto da una donna lo capirei ..è un modo di scrivere più particolareggiato, ma da un uomo è un voler scimmiottare un punto di vista non suo secondo me), ma davvero "strano". Mi ha ricordato anche un paio di film tra cui Cloverfield Lane uscito quest'anno (il libro è del 2003).

Letto di notte (non garantisco che a ferragosto in riva al mare faccia lo stesso effetto) e fa il suo sporco lavoro..
Poi per mio gusto, adoro quando non so dove va a parare una storia. Quando non è scontata, non subito palese che ci sia di mezzo qualcosa di paranormale o meno. Quando fino all'ultima pagina la storia è aperta a tutto.

Anche se in fondo, col sennò di poi, come diceva Mr Sherlock, una volta eliminato l'impossibile, quello che rimane per quanto improbabile è la verità


Ripeto se non si fosse capito. Davvero consigliato. leggetelo e poi fatemi sapere :)

*

Caramon77

  • Supremo Guardiano della Cambusa
  • *****
  • 1929
  • Sesso: Maschio
    • Fondatore
    • Mostra profilo
Re:[Quasi recensione] La notte eterna del coniglio - Giacomo Gardumi
« Risposta #1 il: Novembre 14, 2016, 14:33:58 »
Molto interessante, grazie per la segnalazione!
Per lui ogni goccia che cadeva era un attimo che moriva. Sentiva il tempo scorrere dentro di lui, e ogni istante non poteva esser più ricatturato.


Al mondo ci sono solo 10 tipi di persone: quelli che capiscono il codice binario e quelli che non lo capiscono.

*

Indiana Joe

  • Sua Tentacolositá
  • *****
  • 714
    • Fondatore
    • Mostra profilo
    • eLiterary Monstrosities
Re:[Quasi recensione] La notte eterna del coniglio - Giacomo Gardumi
« Risposta #2 il: Novembre 14, 2016, 15:12:21 »
Letto anch'io anni fa.
Non mi aveva colpito molto, anzi all'epoca lo avevo comprato in epub e lo avevo trovato veramente pieno di errori e problemi a livello di file digitalizzato. Non so se hanno risolto o se ancora mantiene i suoi orrori digitali!

Carino e godibile, forse a tratti effettivamente troppo prolisso, ma merita di essere letto (di notte, mi raccomando!).  :good:
"Boa é a vida, mas melhor é o vinho" - Fernando Pessoa

*

Raspy

  • **
  • 112
  • Sesso: Maschio
    • Utente n° 2
    • Mostra profilo
Re:[Quasi recensione] La notte eterna del coniglio - Giacomo Gardumi
« Risposta #3 il: Novembre 15, 2016, 00:17:09 »
Letto l'estate scorsa; carino ma non così "inaspettato" il finale, io personalmente ho capito "l'andazzo" già da metà libro.

Spoiler: mostra
Che fosse uno di loro mi è saltato subito all'occhio

Re:[Quasi recensione] La notte eterna del coniglio - Giacomo Gardumi
« Risposta #4 il: Novembre 15, 2016, 07:44:19 »
Letto l'estate scorsa; carino ma non così "inaspettato" il finale, io personalmente ho capito "l'andazzo" già da metà libro.

Spoiler: mostra
Che fosse uno di loro mi è saltato subito all'occhio



Spoiler: mostra
Che fosse uno di loro era scontato, ma nello stesso tempo era inspiegabile senza i ragionamenti finali, e proprio li l'ansia e la paura che mi ha preso, per quanto mi riguarda :)