*

sakitatu

  • *
  • 82
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Ciao a tutti, vorrei porvi una domanda: dove leggete? Ma soprattutto: come fate a ritagliarvi un posto e un momento in cui leggere?

La domanda deriva dalla mia esperienza.
Quando vivevo dai miei avevo la mia stanzetta in cui rintanarmi indisturbato, e quando sono passato a vivere da solo... felicità! Avevo tutto lo spazio che volevo!
Ora: ho una figlia piccola, una moglie spesso a casa ( = TV sempre accesa a tutto volume.....), e un lavoro con il pubblico (leggasi: tutto il giorno a sentire polemiche), genitori anzianotti che hanno sempre più bisogno di aiuto, ecc.
La mia attuale strategia per leggere/studiare e stare da solo è la seguente: 1. mi invento qualche scusa (tipo: straodinario al lavoro) ma vado in campagna / bosco / biblioteca a leggere; 2. aspetto che tutti vadano a dormire e procedo. La strategia quotidiana è quest'ultima ma.... è spossante.... e considerando che la mia sveglia mattutina è alle 6.30.... sto iniziando a perdere colpi  :dazed: ...inoltre la mancanza di un momento in casa dove star solo porta sempre più alla sensazione che la propria casa non sia davvero propria, ma solo un luogo di passaggio....  :sweat:

E dunque eccoci qui, per chi ne avesse voglia mi piacerebbe confrontarmi con le vostre esperienze!  :glasses-nerdy:

*

Caramon77

  • Supremo Guardiano della Cambusa
  • *****
  • 1692
  • Sesso: Maschio
    • Fondatore
    • Mostra profilo
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #1 il: Giugno 12, 2017, 11:00:43 »
Normalmente chi non ha reale proprietà del suo tempo/spazio tende a leggere la sera a letto. Solo che è la peggiore delle condizioni, o quasi. C'è il vantaggio del silenzio, ma si è stanchi e si capisce la metà.

Io riesco a ritagliarmi diversi momenti da relax, sia in casa (la nostra tv non è sempre accesa) sia in giardino, solo che ultimamente tali momenti sono assorbiti da altro, fumetti, musica, eccetera, poi sto leggendo un libro che non mi prende e quindi... ancora peggio.

Non nego che un angolo totalmente mio mi manca, figurati che il sogno della mia vita è avere una poltrona ed un tavolino, ma non abbiamo proprio lo spazio in casa. In questa stagione va bene il giardino, dove posso avere la giusta pace, leggere e godermi un bicchiere di ghiaccio e menta, se è giorno, o di rum, grappa o cognac, se è sera.

A quanto pare il tuo problema è più che altro il tempo. Tempo privato, accettato, sereno, quindi non "rubato". Forse un accordo in famiglia per una mezz'ora quotidiana tutta tua non è possibile? Nel qual caso ti compri una sdraio e ti metti in giardino anche tu. O vai in biblioteca. Anche solo qualche volta, tipo un paio a settimana.

Resta che fino a che ci sono bimbi piccoli in casa è più complicato. Confido molto nei prossimi anni, la mia sta per andare a scuola, magari mentre lei farà i compiti io potrà leggere.
Per lui ogni goccia che cadeva era un attimo che moriva. Sentiva il tempo scorrere dentro di lui, e ogni istante non poteva esser più ricatturato.


Al mondo ci sono solo 10 tipi di persone: quelli che capiscono il codice binario e quelli che non lo capiscono.

*

Snoop

  • **
  • 123
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #2 il: Giugno 12, 2017, 16:06:54 »
Io trascorro molto tempo sui mezzi pubblici nel tragitto casa-lavoro e quello è un buon momento per leggere anche se il rumore circostante non rende la lettura piacevole al 100%.

La sera a letto non è poi così male per me. Non saprei darti però altri esempi meno banali da sfruttare.

*

Caramon77

  • Supremo Guardiano della Cambusa
  • *****
  • 1692
  • Sesso: Maschio
    • Fondatore
    • Mostra profilo
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #3 il: Giugno 13, 2017, 11:14:12 »
Sui mezzi pubblici puoi usare degli auricolari per la musica, o dei tappi per le orecchie.
Per lui ogni goccia che cadeva era un attimo che moriva. Sentiva il tempo scorrere dentro di lui, e ogni istante non poteva esser più ricatturato.


Al mondo ci sono solo 10 tipi di persone: quelli che capiscono il codice binario e quelli che non lo capiscono.

*

sakitatu

  • *
  • 82
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #4 il: Giugno 18, 2017, 09:03:27 »
Resta che fino a che ci sono bimbi piccoli in casa è più complicato. Confido molto nei prossimi anni, la mia sta per andare a scuola, magari mentre lei farà i compiti io potrà leggere.

Già... spero che sia così anche con la mia :)

Il problema alla base è proprio questo: il tempo per sé stessi.... problema spesso annoso per chi è più grandicello e ha famiglia o lavori che richiedono la propria dedizione totale..

Quindi il "dove" è strettamente legato al "quando". Tempo e spazio....

*

Caramon77

  • Supremo Guardiano della Cambusa
  • *****
  • 1692
  • Sesso: Maschio
    • Fondatore
    • Mostra profilo
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #5 il: Giugno 18, 2017, 21:50:43 »
Credo che la vita sia una questione di fasi e momenti. In alcuni abbiamo tempo, in altri no, in altri ancora ne abbiamo pure troppo e rimpiangiamo quelli in cui eravamo pieni di cose da fare, che magari ci parevano opprimenti, ma quando passano e non tornano ci dispiace.

Riguardo ai bimbi credo sia così. Sono un impegno notevole, soprattutto oggi che alcuni, per esempio la nostra famiglia, dedicano ai figli molte attenzioni e molto tempo. Non nego che in talune occasioni più che la meraviglia della paternità si manifesti il peso degli impegni e delle privazioni. Ma so che quando tutto ciò non sarà necessario vorrò spendere uno dei tre desideri della lampada per rivivere per un poco questi anni.

Io poi parlo facile, lavoro 30 ore a settimana, non sono, in verità, privo di momenti per me.
Per lui ogni goccia che cadeva era un attimo che moriva. Sentiva il tempo scorrere dentro di lui, e ogni istante non poteva esser più ricatturato.


Al mondo ci sono solo 10 tipi di persone: quelli che capiscono il codice binario e quelli che non lo capiscono.

*

lvalenzise

  • *
  • 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #6 il: Giugno 20, 2017, 17:32:29 »
Due anni fa, stremato dal lavoro che mi impegnava tutto il giorno, ho ottenuto per grazia divina il part time orizzontale a tempo indeterminato. Adesso sono in "black list"=non farò mai carriera, guadagno di meno e certi colleghi mi guardano con diffidenza come fossi un alieno. Ne valeva la pena? Sì, sono riuscito a dedicarmi di più alle lettura e a tante altre cose (ho imparato ad andare in moto, ho scritto bozze orribili di romanzi, etc).
Posto preferito: sul divano, anche se la posizione troppo rilassata a volte fa chiudere le pagine troppo presto ;-) Se potessi, vorrei leggere ai piedi di un albero, sotto la sua ombra.

*

Caramon77

  • Supremo Guardiano della Cambusa
  • *****
  • 1692
  • Sesso: Maschio
    • Fondatore
    • Mostra profilo
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #7 il: Giugno 21, 2017, 08:35:22 »
Ah, la carriera mancata... anche i miei amici mi guardano strano quando dico che sono contendo di essere a 30 ore. Poi è chiaro che devi fare meglio i conti, ed è chiaro che dovrei lavorare di più per il bene della mia famiglia, eccetera, ma così ho molto tempo per loro, il che comunque non è male. Poi va detto che la riduzione di compenso non è proporzionale alla riduzione di impegno, ovvero per guadagnare il 25% del tempo non perdi il 25% del reddito, ma assai meno.

Tornando alla lettura... si un bel prato ed un bell'albero. Non sono cose irraggiungibili, guardati intorno! :-)
Per lui ogni goccia che cadeva era un attimo che moriva. Sentiva il tempo scorrere dentro di lui, e ogni istante non poteva esser più ricatturato.


Al mondo ci sono solo 10 tipi di persone: quelli che capiscono il codice binario e quelli che non lo capiscono.

*

lvalenzise

  • *
  • 4
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #8 il: Giugno 21, 2017, 15:37:58 »
Ancora siamo in pochi, ma in futuro credo che le trenta ore saranno la norma e questo tempo sarà considerato allo stesso modo con cui noi consideriamo il medioevo e la servitù della gleba. ;-) Sì, sono un ingenuo ottimista ;-)

*

Caramon77

  • Supremo Guardiano della Cambusa
  • *****
  • 1692
  • Sesso: Maschio
    • Fondatore
    • Mostra profilo
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #9 il: Giugno 21, 2017, 17:28:05 »
Meglio ottimista che rassegnato.
Per lui ogni goccia che cadeva era un attimo che moriva. Sentiva il tempo scorrere dentro di lui, e ogni istante non poteva esser più ricatturato.


Al mondo ci sono solo 10 tipi di persone: quelli che capiscono il codice binario e quelli che non lo capiscono.

*

Jane Eyre

  • ****
  • 591
  • Sesso: Femmina
    • HomoChePiùReadens 2015/2016
    • Mostra profilo
    • Parole d'Autore
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #10 il: Luglio 08, 2017, 14:36:08 »
Nella mia umile condizione di donna di casa (sono disoccupata), mi ritrovo spesso a lamentare la carenza di tempo per me stessa. Ne vorrei di più. Ammiro tantissimo quelle altre donne che fanno salti mortali per conciliare la famiglia con il lavoro; ma anche le giovani studentesse che fra un esame e l'altro, riescono ancora a leggere.
Io, nel mio piccolo tran tran quotidiano, faccio come le formichine: fra un'incombenza e l'altra, cerco di rubacchiare quarti d'ora qua e là per leggere. Non sempre ci riesco, e detesto mollare un capitolo a metà (fatto che puntualmente avviene..😈). Soprattutto ora che ho il nanetto a casa da scuola...e poi, in una casa c'è sempre da fare. Io non sono una maniaca dell'ordine, ma il disordine mi irrita e allora mi do da fare.
A parte le problematiche relative alla carriera, sottoscrivo ogni vostra parola. Non c'è niente di peggio di rumori, caos, e interruzioni per un lettore..anch'io tento di leggere ogni sera; adesso che fa tanto caldo, poi, il silenzio e la frescura della notte potrebbero costituire la condizione migliore, sennonché, il più delle volte mi si chiudono gli occhi sul Kindle (rischiando pure di sbatterlo per terra. ..), e dunque desisto. Anche perché mi accorgo di non capirci più nulla..

Sakitatu, bella quella della scusa! Quasi quasi te la rubo 😂.

Ci sono poi anche le potenziali distrazioni, non essendo la lettura la mia passione esclusiva, per non parlare poi delle difficoltà che insorgono se il libro non mi prende.. per principio, cerco di terminarlo lo stesso (salvo rari casi), ma faccio tanta fatica e la lettura non è più un piacere...
Comunque, nel weekend, con il ragazzino dai nonno, mi rifaccio del tempo assente in settimana 😁! !

P.S.: ti ricordi, Caramon, della questione spossatezza mentale e fisica? Ho cominciato a prendere delle bustine di magnesio e potassio...

Volere è potere

*

Caramon77

  • Supremo Guardiano della Cambusa
  • *****
  • 1692
  • Sesso: Maschio
    • Fondatore
    • Mostra profilo
Re:Dove leggere? Come ritagliarsi un posto e un momento in cui leggere?
« Risposta #11 il: Luglio 11, 2017, 09:15:28 »
1) brava, per le bustine, ricordiamoci sempre che qui nessuno si è dichiarato medico, ma direi che male non fanno. Scrivo "direi" perché esisterà di certo una qualche patologia antipatica che non risulta compatibile con l'assunzione di qualcosa, perciò ognuno pensi per se :-) - FINE DEL DISCLAIMER OBBLIGATORIO -
2) non sei disoccupata, sei la persona che cura la casa. Una volta quando questo era... diciamo imposto culturalmente, nessuno metteva in dubbio che fosse un ruolo necessario. Proprio necessario, al punto che si diceva "la donna deve curare casa e figli, l'uomo procurare il denaro". Ora... l'imposizione ha stimolato la revisione, l'emancipazione. Che ha reso antipatico il ruolo e rivedibile il suo assegnamento, ma ha anche impoverito il ruolo stesso della sua fondamentale importanza. Ora la donna è passata dal curare la casa chiedendo, a diritto, la possibilità di far carriera come l'uomo a dover lavorare E curare la casa, con la collaborazione, talvolta dell'uomo, ma non sempre. Ecco che torno ad affermare: non sei una disoccupata, sei una che invece che fare due lavori ne fa uno, tutto qui.
3) distrazioni, eh... distrazioni... millemila per me, ma noto che quando un libro mi prende la lettura risale la scala delle priorità. Forse il trucco è tutto qui.

Torno a consigliare ai telespettatori di meditare sulla possibilità, opportunità, giustezza del concertare con la propria famiglia uno slot di trenta minuti di isolamento. Tempo per sé non a spizzichi e bocconi, ma monolitico, richiesto/preteso come diritto, non come favore, e concesso, per equità, anche agli altri componenti della famiglia.

Trenta minuti, per una passeggiata fino alla panchina, alla biblioteca più vicina, al molo, al bosco, o dove vi pare, per leggere in pace dieci pagine.
Per lui ogni goccia che cadeva era un attimo che moriva. Sentiva il tempo scorrere dentro di lui, e ogni istante non poteva esser più ricatturato.


Al mondo ci sono solo 10 tipi di persone: quelli che capiscono il codice binario e quelli che non lo capiscono.