*

Caramon77

  • Supremo Guardiano della Cambusa
  • *****
  • 1997
  • Sesso: Maschio
    • Fondatore
    • Mostra profilo
Re:[Discussione ufficiale] STAR WARS
« Risposta #20 il: Dicembre 21, 2015, 11:02:11 »
Visto ieri sera. Avrei delle cose da dire. Io sono uno di quelli che non sopporta le aggiunte alla vecchia trilogia e che non ha interesse a vedere la nuova (vista, ovviamente, a casa di amici). Questo episodio VII ha tanto di buono, ma anche qualche difettuccio. E' però rispettoso del lavoro passato e questo è già un bell'inizio.

Primo tempo stupendo

Spoiler: mostra
Le scene tra i relitti dei Destroyer... gli automi... tutto appare molto serio. Meno piacevole il salto di trama, tra la vittoria di episodio VI ad una totale restaurazione... possibile che la repubblica non si sia accorta della costruzione di una flotta, di un esercito di un pianeta cannone? Però è un piacere per gli occhi, è ricco di citazioni e ci sta...Inoltre è ben recitato, ha un buon ritmo, insomma... piacevole.


Secondo tempo un po' meno

Spoiler: mostra
L'adolescente cattivo non ci sta male. Tutto sommato è un ragazzo, vive all'ombra del nonno e cerca disperatamente di raggiungere la sua gloria. Leia è irriconoscibile... irreale il fatto che prima il trooper traditore, poi la ragazza padroneggino una spada laser, mai vista prima, meglio di un signore dei cattivi che se la è costruita da sé. Dispiaciutissimo per la morte di Solo, voglio dimenticare questa cosa a tutti i costi.


Va però detto che questo film ha un difetto basilare:

Spoiler: mostra
La trama... è una fotocopia con variazioni minori di Episodio IV. Davvero senza senso, potevano fare un film sulla nuova leva di Jedi, sull'inseguimento delle costole di Impero rimaste nell'universo, ma no... abbiamo di nuovo una Morte Nera... più grossa...un Impero... col nome diverso, un cattivo nero che serve un vecchio, un droide con informazioni essenziali... insomma... ha senso guardare questo film più di un paio di volte?


Personalmente credo che vada visto. Un paio di volte, forse tre, nella vita. Non è un film da consumare come la trilogia originale, ma è bello da vedere e non ridicolo. Penso anche che le nuove leve, meno legate sentimentalmente ai classici tre, possa apprezzarlo molto, diciamo che un ventenne che si faccia una maratona 1-7 può godersi il 7 un bel po'.

Io sono fastidiosamente pignolo, quando si tratta di SW, ed aspetto solo la commercializzazione di 4-6 in versione despecialized "ufficiale". Considero la saga iniziata col 4 e finita col 6 senza null'altro intorno, come ho sempre fatto. Il resto sono accessori, divertissement, passatempi, ma StarWars è finito nell'83 ed è stato una piramide, il cui apice è "L'Impero colpisce ancora", un vero capolavoro del cinema di fantascienza.

A volte accadono cose che nemmeno l'artefice comprende. Ingredienti segreti che paiono aggiunti dal fato. SW (4-6) ha questo, forse Lucas ed i collaboratori del tempo erano un mix irripetibile.
Per lui ogni goccia che cadeva era un attimo che moriva. Sentiva il tempo scorrere dentro di lui, e ogni istante non poteva esser più ricatturato.


Al mondo ci sono solo 10 tipi di persone: quelli che capiscono il codice binario e quelli che non lo capiscono.

*

Indiana Joe

  • Sua Tentacolositá
  • *****
  • 733
    • Fondatore
    • Mostra profilo
    • eLiterary Monstrosities
Re:[Discussione ufficiale] STAR WARS
« Risposta #21 il: Dicembre 21, 2015, 15:02:45 »
Aggiungo
Spoiler: mostra
Tieni presente che l'idea è di riavviare la saga, comprensibile quindi, a mio avviso, una trama che sia basata sul "vecchio che ritorna" con cambiamenti destinati ad evolversi nei futuri film.
Per ora ce ne sono in programma 5:
-2016: SW Rogue One, un "prequel" su un gruppo in cerca di rubare i piani della Morte Nera;
-2017: SW Episode VIII
-2018: Han Solo
-2019: SW Episode IX
E avevo sentito parlare pure di un film su Boba Fett e uno su Kenobi, ma per ora sono solo rumors. Potrebbero uscire nel 2016 o 2018 a come ho inteso.


Io lo vedrò ancora una volta al cinema in IMAX. Credo valga la spesa.  :wink:
"Boa é a vida, mas melhor é o vinho" - Fernando Pessoa

Re:[Discussione ufficiale] STAR WARS
« Risposta #22 il: Dicembre 30, 2015, 15:50:42 »
Spoiler: mostra
All'inizio mi sono emozionato, la scritta iniziale, la storia che scrolla, il ripristino di una grafica anni ottanta, poi è cominciato il film. E ho inziato a gustarmelo, perché c'è un sacco di roba buona. La visione delle navi dalla parte non illuminata dal sole, le prospettive "diverse" rispetto alle edizioni precedenti, il non-clone insanguinato che si rende conto di essere dove è a fare quello che fa, il deserto dove si vive smontando pezzi di navi imperiali crollate nella sabbia, gli alieni che non sembrano usciti da qualche videogame CGI low price, anzi, i due protagonisti, interessanti con cui iniziavo ad empatizzare: e tutto l'universo di Guerre Stellari che, paradossalmente, in tutta la sestologia fa solo da sfondo per le azioni di cinque o sei persone. Ecco, l'inizio di questo Guerre Stellari VII mi ha dato l'impressione vivida che si potesse andare oltre e scoprire nuove cose, andare in altri mondi, proprio partendo da un post-impero.
Finché ad un certo punto, purtroppo molto vicino all'inizio, appare il Millennium Falcon, e da lì in poi, almeno per me, è iniziato un anticlimax che ha ridimensionato le mie aspettative. I due protagonisti hanno smesso di essere protagonisti e sono diventati due personaggi, quasi spalle dell'ingombrante fardello, il convitato di pietra: la trilogia precedente. E l'universo di guerre stellari si è di nuovo ristretto.
Un peccato perché c'è un design splendido, alcune scene sono mozzafiato. Accanto però a scelte di regia e di attori discutibili (la principessa Leia più che una generalessa jedi sembra la nonna di cappuccetto rosso) e tante cose che suonano di già visto.
Se in un romanzo c'è una pistola, puoi essere certo che prima o poi sparerà un colpo. La stessa cosa vale per Guerre Stellari e le passerelle metalliche che danno sul vuoto. Prima o poi qualcuno ci precipita. O tipo, come infiltrarsi in una base nemica andando nel cuore della sua meccanica? Basta confidare nello sfortunato sovradimensionamento dell'architettura imperiale, fatta di corridoi inutilizzati in cui corrono di tanto in tanto sparuti gruppetti da 4 di soldati con mitra in mano. Che va bene per un condominio, ma se hai una base che occupa un intero pianeta muoversi a marcetta militare diventa un po' impegnativo.
Insomma, l'inizio è meraviglioso e fa sognare, ma dopo un po' mi sono risvegliato ed erano tornati gli anni ottanta, invecchiati.
Lo riguarderei? Beh certo.

*

Caramon77

  • Supremo Guardiano della Cambusa
  • *****
  • 1997
  • Sesso: Maschio
    • Fondatore
    • Mostra profilo
Re:[Discussione ufficiale] STAR WARS
« Risposta #23 il: Dicembre 30, 2015, 19:41:48 »
Io trovo che abbia tanto da far vedere, ma forse non tanto da dire.

Concordo sulla pregevole realizzazione grafica e anche su certe finezze, come "l'approfondimento" sul Tie Fighter... stupendo... come la scena dei Tie che arrivano, Sole alle spalle... stupenda...

Poi accade che il secondo tempo è un po' "povero" di storia, non che l'intero film sia originale, anzi tutt'altro.

Comunque lo riguarderei, diciamo che per ogni 6 volte che guarderò "L'Impero colpisce ancora" posso vedere 4 volte "Star Wars" (lo chiamate voi "Una nuova speranza"), 2 volte "Il ritorno dello Jedi" ed una volta questo.
Per lui ogni goccia che cadeva era un attimo che moriva. Sentiva il tempo scorrere dentro di lui, e ogni istante non poteva esser più ricatturato.


Al mondo ci sono solo 10 tipi di persone: quelli che capiscono il codice binario e quelli che non lo capiscono.

*

karamella

  • Recondite Armonie
  • *****
  • 556
  • Sesso: Maschio
    • Fondatore
    • Mostra profilo
Re:[Discussione ufficiale] STAR WARS
« Risposta #24 il: Dicembre 31, 2015, 17:49:51 »
Il film non lo ho visto, solo la prima puntata ai vecchi tempi.

Allego comunque una recensione di una persona qualificata.

http://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2015/12/31/news/george_lucas_critica_star_wars-130431688/?ref=HRERO-1

Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perchè nessuno sia più schiavo (G.Rodari)