Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Moebius

Pagine: [1]
1
Vi presento un brevissimo raccontino, buona lettura :)



Link: Un pomeriggio andino (ePub)

[allegato perso durante l'upgrade del forum]

2
Telefonia e smartphone / Smartwatch economici
« il: Ottobre 23, 2019, 16:28:12 »
Forse sarete sorpresi come me. Funzionano ragionevolmente bene.
Tutti e tre possono alloggiare una SIM ed essere usati per telefonare. Tutti accettano una SD e possono riprodurre Mp3  :rotfl:



A dx un Casio e un normale smartphone per confronto
Tutti e tre si attivano premendo un pulsante. Ma a questo mi ha abituato il Casio a dx che è Solar.
A e B: quasi identici, circa 12$
Sono pensati per l'utilizzo con uno smartphone, accoppiati via bluetooh. Non ci ho neppure provato.
Dispongono di una serie di app di scarsa o dubbia utilità; pe. il monitoraggio del sonno.
Ammesso che non sia collegato per la ricarica, solo un malpensante potrebbe pensare al monitoraggio di attività da letto diversa dal sonno :)
Avendo un SO proprietario esistono solo opzioni attivazione/disattivazione.
Audio: discreto; qualche eco dal microfono
Ricezione: normale, testata in zone marginali da una tacca.
Autonomia: più di un giorno, con 40 min. di conversazione.
La ricarica è un normale spinotto USB, vale a dire che riesco a scroccare energia un po' dappertutto.
Non esiste una indicazione affidabile dello stato di carica. Sotto un minimo vanno nel pallone ed è necessario staccare la batteria, e poi setup ora/min etc.
Niente foto senza SD

C: un Umeox da 40$
È un normale Android 4 semplicemente miniaturizzato, e per nulla ottimizzato.
Scrivere un SMS, o inserire la psswrd del wireless è un'impresa. Anche con il pennino in dotazione.
Ricezione eccellente, audio buono.
Autonomia: non granché, sui 3gg, ma ben gestita.
Ricarica con apposita scatoletta, che è poi solo un adattatore USB a contatti sul fondo.
Dotato anche di GPS, che su mappe micro serve ...
Interessante (e inutilizzata) la fotocamera laterale. La posizione migliore, ma non per i selfie.

Nessuno dei tre è impermeabile, e non sono abituato a toglierlo per sciacquarmi, ma nessuno ha dato problemi.
Tutti hanno un morbido e confortevole cinturino non standard, che forse è l'antenna.
Per il mio modesto utilizzo sono perfetti, e hanno rimpiazzato l'accoppiata orologio e cellulare.
Il mio preferito è l'Umeox, ma se esce uno stupidphone da polso, e-ink o LCD, tipo il Nokia 3210, solo tel. e SMS, vi aggiorno di sicuro.

3
Che distanza c'è fra occhio e pagina?
Citazione
La distanza ottimale è chiamata distanza di Harmon, va dal gomito all’estremità del pugno, in genere è fra i 30 e i 45 cm. Sotto ai 30 cm avviene un eccesso di convergenza, la quale fa scattare in modo automatico-fisiologico l’accomodazione in quanto i muscoli estrinseci partecipano significativamente all’accomodazione.
Questa "distanza di Harmon" è però stata accolta con una certa perplessità da chi mi ha operato di cataratta; più o meno mi disse che in realtà si legge con un solo occhio, scelto dal cervello.
Per me sarebbero ca 40 cm, ma esistono tabelle di correzione per i miopi, che scendono ben sotto i 30 cm.
All'atto pratico la mia distanza-comfort (sono miope) è di ca 33 cm.
Scorrere righe lunghe non è riposante, infatti pochi leggono landscape, e le colonne dei quotidiani sono larghe da 4.5 a 6.3 mm.
Quindi forse c'è un "angolo di lettura", dall'inizio alla fine della riga, meno faticoso.
Una riga di testo su un 6" è larga 90 mm, il che significa un angolo di lettura sull'ordine di 14.6°; non considero i margini che sicuramente sono importanti.
Per mantenere lo stesso angolo di lettura su un 7" devo posizionarlo a ca 41 cm.
Chiaro che giocando sui margini l'angolo di lettura su un (pe) 7" diventa uguale a un 6", ma non posso fare l'inverso.
Un libro cartaceo ha testo (larghezza riga, tre libri a caso) fra i 92 e 115 mm.
Guarda guarda, con buona approssimazione la media è un 7" (105 mm) a 40 cm.
Facile deduzione: il formato più simile a libri con testo su carta stampata è il 7".
Il formato più diffuso è il 6", e considerando anche il peso mi par logico.
Chiaro che se fossi su diagrammi/mappe/fumetti etc potrebbe essere differente, e tuttavia mi pare che l'elemento più significativo resti la distanza comfort di lettura.
Buona lettura :)

4
Area Generale e consigli per l'acquisto / Leggere con una sola mano
« il: Ottobre 07, 2019, 10:00:05 »
Ci riesco con una cover a libretto, tenendo il risvolto della cover fra due dita.
Però dimezzare le mani e quasi raddoppiare il peso non è il massimo del comfort.
Questo sofisticato supporto ad estensione variabile consente la lettura con una sola mano, lasciando l'altra libera per un bicchiere, per grattarsi etc.


In foto la versione extralusso (cucita), ma ne ho realizzate di più economiche (graffatrice).
Meglio averne un paio, perchè succede a volte che inserendo le dita l'elastico si sgancia e svanisce misteriosamente, ricomparendo sul lampadario o in polverosi recessi.   :confused:

5
Presentazioni / Nuovo (stagionato) user
« il: Ottobre 04, 2019, 14:23:46 »
Calibre dice che ho caricato il 1° ebook nel 2011. Un pensionato come me arriva a leggere un libro (da 300 pag.) ogni 2gg.
Me la cavo con l'editing e un pochino anche con le Regex.
Ora leggo su un Kobo Clara, perché ne avevo già acquistato uno per la mia metà, e il Nook, cui avevo già sostituito display e batteria, è stanco.
Spulcerò con attenzione i consigli di lettura.
Grazie dell'accoglienza

Pagine: [1]