Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Caramon77

Pagine: [1] 2 3 ... 85
1
Continua la pubblicazione dei miei racconti sulla piattaforma "Il mio libro". Se avete tempo di leggerli e commentarli mi aiutate a farmi notare, grazie!

2
Sala da tè / Re:Come ricordarsi tutto quello che si legge
« il: Febbraio 13, 2019, 16:36:15 »
Mmmmhhh... non lo so, queste idee mi lasciano perplesso e comunque si mischiano più suggerimenti accreditandoli a Bill Gates, mentre lui dice solo di contestualizzare molto, al che è chiaro che se sto leggendo un saggio storico, poi insisto sull'argomento e sull'epoca mi rimane tutto più in testa.

L'altro tizio, invece, suggerisce di leggere più libri contemporaneamente e non concludere la sessione di lettura con la conclusione del capitolo. Questo per mantenere la mente curiosa ed... ansiosa. Boh, a me non pare una grande idea.

Io ho un solo modo per ricordare: leggere più volte.

4
Sto leggendo una raccolta di racconti di Roald Dahl, tomo, tra l'altro, adattissimo all'ereading, a causa del suo notevole "peso" fosse cartaceo (quasi 1000 pagine).

Al momento lo trovo, senza esagerare, eccezionale. Ho letto solo tre racconti, ma credo di essere di fronte ad un sommo maestro del racconto, ha uno stile che si avvicina al mio (cioè... io tento pateticamente di assomigliare a lui, in modo inconscio perchè non lo conoscevo), se vi va leggetemi: https://ilmiolibro.kataweb.it/utenti/419829/federico-tamanini/

E' presto per dirlo, ma credo di aver trovato l'esempio da seguire.

5
Sala da tè / Re:Meditazione: chi si, chi no, come si fa.
« il: Febbraio 12, 2019, 09:04:31 »
Il mondo è pieno di pazzi... che bello!

Io sto continuando a prendermi i miei 18 minuti di rilassamento, non ragiono sui massimi sistemi, non invoco divinità, semplicemente cerco, ma senza sforzo, di cancellarmi come una vecchia lavagna, lasciando posto per nuovi disegni.

6
Novità ed eventi / Re:Promozioni Fanucci
« il: Febbraio 12, 2019, 09:02:37 »
Grazie. Li ho tutti, ma allora erano realizzati molto male (non per colpa di Dan). Credo di averli corretti io.

7
E' un ebook, si corregge! "Molti" o "pochi" sono concetti relativi, ma io li ho notati, mentre quando in un libro ne scappano un paio non ne me accorgo quasi. Però pazienza, quello che conta è che in generale è un lavoro molto apprezzabile e sono curioso di leggere altri parti della tua penna. Uno ce l'ho già e tra poco lo "attacco"  :smile-big:

8
Finito "Le novelle dei Morti", edito da ABEditore. Trattasi di tre storielle gotiche, ma odierne, scritte da Jennifer Radulovich. Il libriccino è bello, perché integra alcuni disegni piacevoli e, in generale, è ben fatto (eccetto uno sgradevole difetto proprio nella stampa dei disegni... avete presente quando le testine delle stampanti a getto si sporcano e lasciano una riga ad ogni passaggio? Ecco...).

Le storielle,però, sono poco avvincenti.

9
Finito "Sadhu Futuro" di Andrea Zanotti, recensito qui: https://homoreadens.eu/index.php/topic,851.new.html#new

10
Letto. Ecco le mie impressioni, sincere e dirette, tanto di complimenti facili son piene le orecchie.

Prima di tutto è scritto con perizia e proprietà di linguaggio. Questo non è banale, se ne vedono di cose "arrangiaticce", questo non lo è. Si legge con piacere. Poi ha un buon ritmo, non ci si annoia mai, fosse un film sarebbe un thriller d'autore, non robaccia al fulmicotone che ti ingozza di azione e non ne ricordi manco la metà, non un'opera riflessiva e contemplativa che mal si sarebbe sposata con l'argomento. "Sadhu Futuro" ha il ritmo giusto, casomai un pelo accelerato, ma va bene così, ricordiamoci anche che è una sorta di "anteprima" di sessanta pagine che non poteva certo perdersi in descrizioni paesaggistiche e meditazioni stile "2001 - Odissea nello Spazio". Magari nei capitoli successivi ci starebbe bene qualche occasionale rallentamento.

Quindi ci siamo, l'impianto di base è molto solido, i personaggi, poi, son ben studiati. I "ma" riguardano un'evidente ispirazione alla comune fantasia inerente il mondo post-apocalittico, qualche piccolo refuso che andrebbe corretto prima di una distribuzione ufficiale come in effetti è quella attuale e la mancanza, occasionale, di realismo. Ad esempio la società dei tecnomanti non pare sufficientemente avanzata per consentire impianti "bionici", che invece troviamo. Se lo fosse i suoi avversari sarebbero facilmente sottomessi. Questo però si può considerare parte di una via grottesca e fantastica di creare un mondo semplicemente estetico, funzionale ad una storia piacevolmente eccessiva e divertente, indubbiamente figlia di Mad Max ed altre produzioni del genere, anch'esse poco attente alla perfezione logica perché illogiche sarebbero comunque le vicende che porterebbero l'umanità in quello stato.

C'è anche da dire che l'autore, in questa prima parte, "semina" molto e lascia aperti numerosi interrogativi intriganti e grandi aspettative perché è già evidente come non sia affatto una storia semplice e lineare, bensì l'inizio di un complesso universo che presto si allontanerà dai cliché del genere ed oserà addentrarsi nei campi della fantasia più sfrenata, laddove realtà e misticismo costringono lo scrittore a grande coerenza per convivere in modo armonico tra le pagine di un libro.

Complimenti ad Andrea Zanotti perché, nonostante i punti che ho voluto segnalare, ha dato vita ad una storia a suo modo innovativa ed intrigante, che si fa leggere per piacere e curiosità, portandoci efficacemente lontano dal mondo che ci circonda e lasciandoci desiderosi di saperne di più.


12
Questa discussione è stato spostata in Spazio per il dialogo con autori, editori e store, spazio adatto alla Autopromozione delle proprie opere.

https://homoreadens.eu/index.php?topic=851.0

13
Hai ragione, io ho patito disservizi e rincari cercando di evitare Amazon per i libri. E questo non mi stupisce visto che la folla di estimatori che ha questo store se la è conquistata con merito. Se, in altri casi, posso aver risparmiato rivolgendomi altrove (cancelleria) non posso certo negare che in quanto a servizio Amazon sia impeccabile, un esempio da seguire. La deflagrazione che ha creato nel mercato è comunque salutare perché prima il concetto di reso "facile" semplicemente non esisteva, per rendere un oggetto dovevi non averlo toccato e allora FORSE ti davano indietro i soldi, ma assai più probabilmente ottenevi un buono.

Non c'è dubbio: complessivamente Amazon conviene, mettendo nel pacchetto il tempo, il reso, il valore del sistema di recensioni e, non di rado, i soldi, magari non sempre.

Quindi? Quindi niente, il diavolo mica viene da te a dirti "son brutto, cattivo e ti frusterò ogni giorno, vieni con me?". Ovviamente ti ammalia e ti offre tanto, in modo che tu gli venda l'anima e poi...

Il problema di questa metafora è che ci manca il "Buon Dio" nel commercio. L'altro punto di riferimento.

Però io resisto, non sto comprando più niente su Amazon da metà dicembre. Capiterà che prenderò qualcosa, ma prima ci penso un paio di volte.

14
Dubito che gli piaccia, è semplicemente un prodotto uscito male, probabilmente una scansione di un cartaceo con stili differenti, ad esempio corsivo per i dialoghi, non riportati nel digitale. Semplicemente una dimostrazione di mancanza di qualità.

15
Novità ed eventi / Re:Blog www.scrittorindipendenti.com
« il: Gennaio 23, 2019, 12:40:00 »
Benone! Mi raccomando, fammi sapere come è andata  :embarrassed:

Lo sto leggendo, è scritto molto bene!

16
Inoltre ci sono dialoghi in linea con la narrazione... un vero casino... e non si distinguono nemmeno da rientro (sarebbe già qualcosa, il rientro nel codice c'è) perchè alcune frasi di narrazione hanno il rientro. E' semplicemente un pessimo lavoro.

17
Però poi ti trovi con tutti i paragrafi che iniziano con - e non so se sia meglio... purtroppo un modo per selezionare solo i dialoghi non c'è!

18
bella Huberto! Ben ritrovato, come stai? Io sto vivendo un momento marrone il che è ottimo perché quando va tutto bene mica si ricorda, invece il periodo attuale lo avrò fisso in mente anche quando l'Alzheimer mi avrà preso.

Io al momento in digitale sto leggendo "Sadhu Futuro" di Andrea Zanotti e su alberi tritati, macinati, pressati sto leggendo "Il Testamento di Magdalen Blair" di Aleister Crowley un piccolo libricino edito da AB Editore.

19
Sei un asceta?

20
Sala da tè / Re:Scrivere (e non digitare)... chi lo fa?
« il: Gennaio 17, 2019, 09:24:53 »
Pure io sono digitalmente venuto al mondo con i 286. Che bei tempi... computer lenti, grafiche da completare con la fantasia per un rapporto di evidente superiorità dell'uomo sulla macchina. Oggi siamo all'alba del sorpasso sta a noi decidere se fare qualcosa.

Intanto io scrivo e piano piano miglioro e mi piace!

Pagine: [1] 2 3 ... 85